Non chiamateli fumetti

Metto qui un comunicato stampa dell’Isal 

“La miniatura, ovvero l’illustrazione del libro manoscritto, fu una delle manifestazioni artistiche più importanti del Medioevo, ma si rivela capace di affascinare e stupire anche lo sguardo attento e curioso dell’uomo contemporaneo. La lunga storia delle miniature si incontra oggi con la fresca giovinezza di alcuni studenti, con la loro fantasia e abilità interpretativa di capolavori che appartengono al passato, ma capaci di parlarci ancora oggi. Per questo, in occasione della giornata dell’Open Day delle Biblioteche Lombarde, l’ISAL, Istituto per la Storia dell’Arte Lombarda, organizza una mostra di disegni della classe III D del Liceo Scientifico “Marie Curie” di Meda. L’esposizione, a cura di Clara Castaldo e Ferdinando Zanzottera, sarà articolata in un percorso di pannelli che, introducendo il pubblico al vasto e articolato orizzonte della Storia della Miniatura, permetteranno di apprezzare il lavoro di interpretazione grafica degli studenti. Sarà disponibile, inoltre, un catalogo con testi introduttivi e contributi di diverso genere e con la riproduzione di tutte le tavole dei ragazzi. L’iniziativa del 22-04, è un segnale importante da parte della nuova e antica compagine di studiosi e amici dell’ISAL ed è espressione della volontà di incrementare l’offerta culturale e didattica dell’Istituto di Storia dell’Arte Lombarda, con sede operativa in Cesano Maderno, rivolta agli Istituti di Istruzione Superiore presenti sul territorio lombardo. La mostra, che offre anche l’opportunità di conoscere più da vicino l’ISAL, è aperta al pubblico nella giornata di domenica 22 aprile dalle 10.00 – 13.00 / 14.30 – 18.00 presso Palazzo Arese Jacini, Piazza Arese 12, Cesano Maderno (MI).

Annunci

2 pensieri su “Non chiamateli fumetti

  1. Grazie per la pubblicazione sul blog! Clara (ISAL)
    “Fondare biblioteche è come costruire ancora granai pubblici, ammassare riserve contro un inverno dello spirito che da molti indizi, mio malgrado, vedo venire”. Marguerite Yourcenar, ‘Memorie di Adriano’

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...